Compagnia Alta Pratica d'Arte: 27 anni di scoperte


ULTIMI DUE CONCERTI DELLA STAGIONE 2017/2018:

10 maggio
MARIA CEFALA’, pianoforte
CARLO CANEGALLO: baritono
DONATELLA ZANABONI, danza enstatica®
programma


9 giugno: grande finale, a Cogliate

Dal 14 dicembre 1989 la Compagnia Alta Pratica d'Arte è la fonte di una serie di proposte, di scoperte, di divertimenti e di sorprese in tutti i campi dello spettacolo d'arte.

La musica, prima di tutto: musica classica dal periodo del gregoriano al contemporaneo. Musica popolare e colta, sacra e leggera.

La danza: dalle rappresentazioni più classiche alle improvvisazioni della danza enstatica di Franca Sacchi e dei suoi allievi.


Ma gli spettacoli che si godono in via Pontaccio 12, Milano, non hanno mai avuto limiti ideali: un complesso di musiche balcaniche e klezmer come il Rhapsodija Trio si è affiancato a provetti di break dance come Roman Gorskij.

Un poeta come Beno Fignon si è alternato a ballerini di boogie-woogie e altri balli di sala.

Mentre Ornella Vanoni si cimentava nel canto entstatico, abbiamo conosciuto una star del mandolino come Avi Avital.

Un gande maestro di sitar come Rajib Karmakar si è avvicendato a professionisti e dilettanti di musica classica e non classica.

Le serate mescolano artisti, generi e settori diversi, con accostamenti sempre sorprendenti.

La Compagnia Alta Pratica d'Arte è membro riconosciuto del Consiglio Internazionale della Danza dell'UNESCO.

I limiti della Compagnia sono solo fisici: quasi tutti gli spettacoli si tengono in una stanza della scuola di yoga Franca Sacchi.

Non esiste biglietto: l'ingresso è aperto, e l'attività è finanziata dalla Scuola e dai sostenitori della Compagnia.

GLI SPETTACOLI DELLA COMPAGNIA ALTA PRATICA D'ARTE, DAL DICEMBRE 1989 al 2000

GLI SPETTACOLI DELLA COMPAGNIA ALTA PRATICA D'ARTE, DAL 2000 A OGGI

contatti e link